Come Ridurre le Calorie in Modo Semplice

Per rimettersi in forma meglio cominciare con piccoli obiettivi precisi. Gli esperti ne consigliano due per avviare un percorso vincente e di lungo corso: ogni giorno tagliare 100 calorie e aggiungere 2000 passi.
Partiamo proprio da questo e non facciamoci spaventare: 2000 passi sono circa un chilometro, una distanza irrisoria ma che spesso in una giornata percorriamo in auto, in tram, in metro… ma non a piedi.

Approfittiamo allora delle belle giornate in arrivo, lasciamo l’auto a riposo (che in tempi di crisi aiuta anche il portafoglio) e lavoriamo sull’ultimo miglio.

A tavola, poi, alcuni accorgimenti ci aiutano a restare leggeri a ogni pasto e senza troppe rinunce. A partire da una masticazione lenta e attenta ai sapori, possibilmente non distratta dalla tv…

Calorie a confronto: guarda

Colazione

1) beviamo latte/yogurt scremato anziché intero
2) usiamo un bicchiere piccolo per il succo di frutta e una tazza piccola per i cereali
3) voglia di dolce? Una bella macedonia con banana, frutti di bosco, un goccio di latte e un filo di zucchero è il perfetto sostituto di un dolce
4) dividiamo in due il consueto panino e mangiamolo in due giorni
5) patiti delle uova? Via libera alle padelle antiaderenti per liberarsi del burro
6) patiti della marmellata? Via libera a quella senza zucchero… e senza burro sul pane.

Pranzo/cena

1) pasta al sugo? Perfetto un mix leggero alle verdure e senza carne
2) accompagniamo la carne o il formaggio con una bella insalata mista, senza salse, con poco olio e succo di limone
3) preferiamo la cottura al vapore di pesce e verdure al posto della frittura4) prepariamo la pizza con la metà della mozzarella richiesta
5) scegliamo formaggi freschi, che comunque non sono tutti uguali: 100 grammi di ricotta hanno circa 150 calorie a fronte delle 250 della stessa quantità di mozzarella.
6) dimezziamo la quantità di grassi indicati nelle ricette

Le calorie dei cibi più comuni: sai cosa mangi?

Pasti fuori casa

1) evitiamo le promozioni “all you can eat”
2) chiediamo al cameriere di portare via il cestino del pane
3) preferiamo una zuppa di verdure o un piatto di verdure al vapore al posto del primo
4) chiediamo insalata e verdure scondite, così possiamo controllare la quantità di olio ed evitare eccessi di salse
5) lasciamo sempre qualcosa nel piatto oppure chiediamo la doggy bag che non è più un tabù nemmeno in Italia
6) dividiamo il dolce con un altro commensale

Nel bicchiere

1) beviamo acqua naturale, anche senza eccedere: mezzo bicchiere ogni ora aiuta lo stomaco e le funzioni cerebrali
2) prepariamo un piccolo thermos di the o ancor meglio tisana, con succo di limone e poco zucchero: così sostituiamo le bevande zuccherine e confezionate tipiche dei distributori da ufficio
3) pochi alcolici, poca pancia: un bicchiere di birra o buon vino ogni tanto è concesso, ma non può accompagnare ogni pasto.

Molto interessante.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto