Come Tingersi i Capelli da Soli in Casa

Tingere i capelli a casa è una buona risorsa per molti aspetti: è più economico che andare dal parrucchiere, si evitano le file d’attesa ed è pratico perché si può scegliere il momento che più vi fa comodo nell’arco della giornata. Certo, non essendo delle esperte è facile cadere in una serie di errori che compromettono la buona riuscita del risultato finale. Per ottenere un colore omogeneo e fare un buon lavoro fai da te è necessario tener conto di alcuni particolari, come ad esempio che i capelli grigi e quelli bianchi vanno trattati diversamente da come si fa con i capelli ancora pigmentati ed è indispensabile scegliere il colore giusto in base all’incarnato, al colore di base della chioma, a quello delle sopracciglia.
Vediamo, allora, quali sono e come evitare gli errori più comuni nel tingere i capelli.

– Il colore indicato sulla scatola non sarà identico a quello che si otterrà
Quando scegliete il colore da applicare sui vostri capelli tenete presente che quello riportato sulla confezione è indicativo; per farvi un’idea approssimativa della tonalità che dovrete aspettarvi applicando il prodotto scelto, guardate sul retro della scatola. Troverete almeno tre sfumature approssimative che si possono ottenere in base al colore di partenza;

– Testare il prodotto sulla cute
E’ buona norma testare sempre il prodotto sulla cute per scongiurare il pericolo di allergie. Se state utilizzando un colore per la prima volta seguite le istruzioni all’interno della scatola. Vi spiegheranno come effettuare un piccolo test sulla vostra pelle per verificare la presenza o meno di intolleranza al prodotto;

– Testare la tinta
Se non siete sicure del colore che avete scelto testate la tinta su una ciocca nascosta prima di passarlo su tutta la capigliatura. Se il risultato vi soddisferà procedete pure con la tinta. Questa operazione allunga i tempi ma vi salverà da errori e delusioni;

– Ricordare di proteggere pelle e abiti
Prima di procedere con la stesura del colore sui capelli è opportuno ricordare di proteggere gli abiti e la pelle dei contorni del viso, della nuca e delle orecchie. Sarà sufficiente munirsi di un asciugamano vecchio da poggiare sulle spalle, oppure utilizzare una vecchia t- shirt per proteggere i vestiti da eventuali macchie. Per quanto riguarda la pelle procuratevi una crema grassa come la vaselina e spalmatela in quantità generose sulle zone da proteggere;

– Applicare il colore sui capelli non lavati
La regola è quella di applicare il colore su capelli non lavati. Certo, evitiamo di fare la tinta se sono eccessivamente sporchi, arruffati o pieni di lacca;

– Ciglia e sopracciglia
Ricordate che le tinte per capelli sono adatte solo allo scopo per cui sono state create. Niente di più sbagliato che applicare lo stesso tipo di prodotto su ciglia e sopracciglia. Oltre al danno che potreste causare se il colore finisse per colare negli occhi, si rischia anche di far cadere ciglia e sopracciglia in modo inesorabile. Per questo tipo di trattamento meglio rivolgersi alla mano di un esperto;

– Il tempo di posa
Sulla confezione di ogni prodotto per la colorazione dei capelli è indicato il tempo di posa. Tenere il colore oltre il tempo consigliato espone al rischio di danneggiare seriamente i capelli;

– Prendersi cura dei capelli tinti
Una volta che avrete colorato i vostri capelli abbiatene cura: idratateli, nutriteli e lavateli con prodotti specifici per capelli tinti.

Si tratta di consigli semplici.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto