Come Riciclare il Burrocacao

Quante volte si tende a buttare via il burrocacao o i rossetti quando arrivano al termine del contenitore perché è difficile utilizzarli? Personalmente sono una grande consumatrice di protettivi per labbra, più raramente uso i rossetti. Siccome mi avanzano sempre tanti stick e mi spiace gettarli solo perché non sono più in grado di prelevare il contenuto, ho pensato ad un riciclo utile. La preparazione è molto semplice e divertente: estrarre i residui di burrocacao e inserirli in un contenitore, aggiungere un pezzo di rossetto per dare un tocco di colore. Scaldare a bagnomaria le cere e il pigmento in modo da rendere facile il compito di amalgamarsi; una volta raffreddato, il burrocacao riciclato e colorato è pronto per l’uso. Con questo metodo si possono riciclare anche i rossetti creando delle nuance di colori personalizzati, inoltre è possibile mischiare anche i minerali e/o le polveri degli ombretti purché siano prodotti applicabili anche sulle labbra senza rischio se ingeriti accidentalmente.

Con il passaggio verso i prodotti ecocompatibili e naturali, molti hanno la necessità di smaltire i burrocacao sintetici. Questo non è certo il metodo più indicato, ma siccome non si spreca nulla, se si utilizzano ancora per un paio di mesi non è pericoloso, eventualmente è possibile mischiarli a qualche pezzo di burrocacao naturale per mitigare gli effetti nocivi. Si possono creare anche dei burri per esfoliare le labbra aggiungendo a freddo dello zucchero grezzo di canna oppure dei burri per le cuticole delle unghie aggiungendo a caldo dell’olio d’oliva extra vergine e qualche goccia di olio essenziale al limone.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto